30.9 C
Milano
lunedì 8 Agosto 2022

Energia: Erg, 128 milioni per rafforzare il solare; Snam, 330 per il gas

Milano – ERG, società quotata su Euronext Milan e attiva nella produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, ha siglato un accordo per l’acquisizione del 100% del capitale di MP Solar B.V., società di diritto olandese facente capo al fondo ABN AMRO Sustainable Impact Fund PE B.V. MP Solar B.V. è proprietaria, tramite sette società italiane, di diciotto impianti fotovoltaici in esercizio dislocati in Puglia, Molise, Lazio e Sardegna, con una potenza installata totale pari a 33,8 MW e una produzione complessiva annua di 46 GWh. Il corrispettivo dell’operazione, portata a termine tramite la controllata ERG Power Generation, in termini di enterprise value al 31 dicembre 2021 è di 128 milioni di euro e l’EBITDA 2021 è pari a 16,6 milioni di euro. Il closing è previsto a luglio 2022.

“Con questa operazione ERG consolida la presenza nel mercato fotovoltaico italiano in coerenza con la strategia di diversificazione tecnologica prevista nel Piano Industriale 2022-2026 – ha commentato Paolo Merli, amministratore delegato di ERG – L’accordo ci consentirà di raggiungere sinergie industriali grazie all’integrazione degli impianti all’interno del nostro portafoglio e di effettuare interventi di revamping su alcuni progetti selezionati”. Nell’operazione UniCredit ha svolto il ruolo di advisor finanziario, lo studio Bird & Bird il ruolo di advisor legale, Ernst & Young il ruolo di advisor accounting and tax, advisor del venditore Rothschild e L&B Partners e DNV-GL il ruolo di technical advisor.

La Snam invece, altra importante società di infrastrutture energetiche quotata su Euronext Milan, ha firmato un contratto per l’acquisizione da Golar LNG Limited del 100% del capitale sociale di Golar LNG NB 13 Corporation, che possiede come unico asset la nave di stoccaggio e rigassificazione (FSRU) “Golar Tundra”, per un corrispettivo di 350 milioni di dollari (circa 330 milioni di euro). L’acquisizione è finanziata da Snam con mezzi propri. La Golar può operare sia come nave metaniera per il trasporto del gas naturale liquefatto (LNG) sia come FSRU. La nave, costruita nel 2015, ha una capacità di stoccaggio di circa 170.000 metri cubi di gas naturale liquefatto e una capacità di rigassificazione continua di 5 miliardi di metri cubi l’anno.

Snam spiega che la FSRU, al fine di garantire la massimizzazione dell’utilizzo della capacità di rigassificazione, sarà ubicata in una località del centro-nord Italia vicina ai punti di maggiore consumo di gas. La società prevede che la FSRU possa iniziare la propria attività nel corso della primavera del 2023, a valle della conclusione dell’iter autorizzativo e regolatorio e della realizzazione delle opere necessarie al collegamento alla rete di trasporto.

Latest News