22.6 C
Milano
venerdì 7 Ottobre 2022

Dufry, balzo dei ricavi: prosegue la fusione con Autogrill

Milano – Dufry, società svizzera che gestisce oltre 2.300 negozi duty-free e duty-paid in aeroporti, navi da crociera, porti e località turistiche, ha registrato miglioramenti graduali in quasi tutte le sue operazioni nel primo semestre del 2022, in linea con l’allentamento dei protocolli di viaggio e con una ripresa soprattutto dal secondo trimestre dell’anno. Il fatturato ha raggiunto i 2.922,5 milioni di franchi, con una crescita del 146,2%, di cui il 147,2% organico rispetto allo stesso periodo del 2021, e raggiungendo un livello del 75,5% del fatturato 2019 a valuta costante. Lo slancio positivo continua nel terzo trimestre con vendite nette di luglio stimate al 90% del 2019 a cambi costanti. Nonostante tutti gli eventi attuali, la ripresa dei ricavi “è più forte del previsto e, combinata con il controllo continuo dei costi, supporta solidi risultati del primo semestre 2022”, sottolinea la società.

La fusione con Autogrill avanza come da programma. “Ci siamo impegnati a lungo con i nostri dipendenti e stakeholder in seguito all’annuncio dell’unione di Dufry con Autogrill per ridefinire i confini del settore e arricchire il viaggio dei passeggeri fornendo offerte integrate e digitalizzate uniche per i viaggiatori di Travel Retail e Food & Beverage”, ha affermato il CEO Xavier Rossinyol. “Siamo più che mai entusiasti delle opportunità che ci attendono, mentre stiamo procedendo con la transazione come pianificato – ha aggiunto – Prevediamo di chiudere la prima fase, il trasferimento del 50,3% di Autogrill da Edizione a Dufry, entro il primo trimestre del 2023, subordinatamente all’approvazione dei nostri azionisti alla prossima Assemblea generale”.

Latest News