1.7 C
Milano
sabato 28 Gennaio 2023

Deustche Bank contro Bce: vigilanza troppo restrittiva

Milano – “A mio avviso, in Deutsche Bank non c’è bisogno di un regolatore che ci dica come ridurre e cosa fare” con i leveraged loan. Lo ha detto il CEO Christian Sewing in una conferenza organizzata dal Financial Times. I banchieri e “i gestori del rischio in Deutsche Bank hanno svolto un ottimo lavoro per contenere e assicurarsi che avessimo un book in cui abbiamo il controllo assoluto”. Le parole del banchiere tedesco possono essere lette all’interno di uno scontro che va avanti da mesi tra alcune grandi banche dell’eurozona e la Vigilanza BCE, accusata di interferire eccessivamente nella gestione degli istituti. A inizio novembre era emerso che Lorenzo Bini Smaghi, presidente della francese Société Générale, aveva scritto alla BCE per protestare contro le richieste dei funzionari di essere presenti alle riunioni del consiglio di amministrazione.

Ieri Andrea Enria, presidente del consiglio di vigilanza della BCE, ha detto che “nella valutazione di vigilanza di quest’anno, intendiamo applicare le maggiorazioni di capitale del secondo pilastro a un numero ristretto di banche, a causa di carenze sostanziali nei loro quadri di gestione del rischio per le operazioni con leva finanziaria”. Già mercoledì Sewing aveva dichiarato che apprezzerebbe una maggiore uniformità nelle normative globali per il business dei prestiti con leva finanziaria. “Apprezzerei se avessimo una regola globale perché penso che le regole della BCE siano leggermente diverse da quelle della FED”, ha ribadito oggi, spiegando che questo è “da un punto di vista competitivo qualcosa che può avere un impatto negativo su di noi”.

Latest News