6 C
Milano
lunedì 30 Gennaio 2023

Delta Air Lines prevede che l’utile per azione volerà nel 2023

Milano – Delta Air Lines, una delle principali compagnie aeree degli Stati Uniti, ha dichiarato che i suoi profitti dovrebbero quasi raddoppiare l’anno prossimo, spinti dalla robusta domanda di viaggi e da un calo dei costi operativi diversi dal carburante. Il vettore con sede ad Atlanta prevede un utile rettificato per 5-6 euro per azione per il 2023, in aumento da 3,07-3,12 per azione stimati per quest’anno. Si tratta di una previsione ben al di sopra delle stime degli analisti (4,80 euro per azione per il 2023 e 2,89 euro per il 2022, secondo dati Refinitiv). Nel 2023, Delta prevede di ottenere una forte crescita del fatturato e una significativa leva operativa con un ripristino completo della sua rete e continui miglioramenti dei ricavi da premi e fedeltà.

In particolare, prevede che i costi unitari non legati al carburante diminuiranno dal 5 al 7%, determinando un’espansione dei margini e un quasi raddoppio dell’EPS rettificato. La società prevede di generare oltre 2 miliardi di dollari di free cash flow, consentendo un’ulteriore riduzione del debito. La società ha reiterato gli obiettivi per il 2024, tra cui guadagnare oltre 7 dollari per azione e rafforzare il bilancio per tornare alle metriche investment grade. “La domanda di viaggi aerei rimane solida mentre usciamo dall’anno e lo slancio di Delta sta crescendo – ha commentato il CEO Ed Bastian – Le nostre previsioni per il 2023 di una crescita dei ricavi dal 15 al 20% rispetto al 2022 e l’espansione dei margini supportano un quasi raddoppio dell’EPS, mantenendoci sulla buona strada per il nostro obiettivo di utili per il 2024 di oltre 7 dollari per azione”.

Latest News