14.9 C
Milano
sabato 1 Ottobre 2022

Cybersecurity, attacco informatico al GSE: Italia 4° Paese a rischio nel mondo

Milano – Nella notte tra domenica e lunedì, il GSE è stato vittima di un attacco informatico, per mezzo di un malware di ultima generazione. Lo ha confermato Gestore del servizio elettrico, che ha segnalato “tempestivamente” l’attacco subito alle Autorità competenti. Al fine di mettere in sicurezza i dati e i sistemi informativi, il sito internet e i portali sono stati resi temporaneamente indisponibili. Il GSE ha poi avviato gli approfondimenti e le azioni necessarie a ripristinare quanto prima l’operatività dei sistemi e dei servizi. In ogni caso l’attività di acquisto di gas per il servizio di ultima istanza affidato dal GSE è stata garantita. “L’intelligenza artificiale può aiutare a difendersi meglio dagli attacchi informatici, sempre più frequenti nel nostro Paese” ha detto di recente la presidente di Global Thinking Foundation, Claudia Segre.

“Secondo l’ultimo rapporto Censis sulla sicurezza informatica – continua – al 64,6% di cittadini e imprese è capitato di essere bersaglio di e-mail ingannevoli per estorcere dati sensibili. L’European Union Agency for Cybersecurity nel suo ultimo focus mette in guardia sulla minaccia derivante da attacchi ransomware in cui l’Italia è tra i Paesi più a rischio, al quarto posto dietro Stati Uniti, Germania e Francia. Nel corso del 2021 il Cnaipic, Centro nazionale anticrimine informatico per la protezione delle infrastrutture critiche della Polizia postale, ha gestito 5.434 attacchi informatici significativi, in media 15 al giorno, ai danni di servizi informatici di sistemi istituzionali, infrastrutture critiche informatizzate di interesse nazionale, infrastrutture sensibili di interesse regionale, grandi imprese. Sono 110.524 gli alert di sicurezza riferibili a minacce per sistemi informatici/telematici oggetto di tutela del Centro”.

Latest News