4.4 C
Milano
martedì 6 Dicembre 2022

Crypto, il tesoro Usa vuole più luci e meno ombre

Milano – Le attività legate alle criptovalute potrebbero comportare rischi per la stabilità del sistema finanziario statunitense se le loro interconnessioni con il sistema finanziario tradizionale o la loro scala generale dovessero crescere senza aderire o essere abbinate a una regolamentazione adeguata, inclusa l’applicazione della struttura normativa esistente. Lo afferma, nel suo primo importante rapporto sui crypto-asset, il Financial Stability Oversight Council, agenzia governativa sotto la supervisione del Dipartimento del Tesoro e creata dopo la crisi finanziaria del 2008 per aiutare a identificare e mitigare le minacce al sistema finanziario.

Secondo il rapporto, alcune caratteristiche delle attività delle criptovalute hanno “amplificato in modo acuto l’instabilità all’interno dell’ecosistema delle criptovalute”. In primis, molte attività legate alle criptovalute mancano di controlli di base del rischio o per garantire che la leva finanziaria non sia eccessiva. Inoltre, i prezzi delle crypto sembrano essere principalmente guidati dalla speculazione piuttosto che fondati sugli attuali casi di utilizzo economico fondamentale e i prezzi hanno ripetutamente registrato cali significativi e ampi. L’agenzia sottolinea poi che molte aziende o attività di criptovalute hanno interconnessioni considerevoli con entità di criptovalute che hanno profili aziendali rischiosi e posizioni di capitale e liquidità opache. Infine, nonostante la natura distribuita dei sistemi di criptovalute, i rischi operativi possono derivare dalla concentrazione di servizi chiave o da vulnerabilità legate alla tecnologia del registro distribuito.

Per colmare le lacune normative, il Financial Stability Oversight Council raccomanda l’approvazione di una legislazione che prevede l’autorità di regolamentazione per i regolatori finanziari federali sul mercato spot per le criptovalute che non sono securities. Necessarie anche misure per affrontare l’arbitraggio normativo, compreso il coordinamento, la legislazione sui rischi posti dalle stablecoin, la legislazione relativa alle autorità di regolamentazione per supervisionare le attività di tutte le affiliate e sussidiarie di entità di criptovalute. Suggerito anche lo studio della potenziale integrazione verticale da parte di società di criptovalute.

Latest News