22.4 C
Milano
lunedì, Settembre 20, 2021

Chip, TSMC potrebbe aumentare i prezzi fino al 20%

Il più grande produttore di chip del mondo, Taiwan Semiconductor Manufacturing Co. (Tsmc) ha deciso di aumentare i prezzi fino al 20%. A riportare la notizia il Wall Street Journal, che avrebbe sentito alcune fonti vicine.

Secondo queste fonti, la società prevede di aumentare i prezzi dei suoi chip più avanzati di circa il 10%, mentre i chip meno avanzati utilizzati da clienti come le case automobilistiche costeranno circa il 20% in più. L’aumento dei prezzi dovrebbe entrare in vigore alla fine di quest’anno o l’anno prossimo.

Gli aumenti dei prezzi arrivano sulla scia di una carenza globale di semiconduttori che ha colpito Apple e la maggior parte dei produttori di automobili, tra cui General Motors Co. e Toyota Motor Corp. Tra l’altro, Apple Inc. è uno dei maggiori clienti di TSMC e i suoi iPhone utilizzano microprocessori avanzati realizzati nelle fonderie TSMC. Se confermato infatti l’incremento avrà l’effetto di un aumento dei prezzi a cascata da parte dei clienti di TSMC che includono la maggioranza delle aziende di semiconduttori a livello globale, come Infineon e STMicroelectronics.

Una portavoce di TSMC ha rifiutato di commentare i prezzi, ma ha affermato che la società lavora a stretto contatto con i clienti.

Il più grande produttore di chip del mondo, Taiwan Semiconductor Manufacturing Co. (Tsmc) ha deciso di aumentare i prezzi fino al 20%. A riportare la notizia il Wall Street Journal, che avrebbe sentito alcune fonti vicine.

Secondo queste fonti, la società prevede di aumentare i prezzi dei suoi chip più avanzati di circa il 10%, mentre i chip meno avanzati utilizzati da clienti come le case automobilistiche costeranno circa il 20% in più. L’aumento dei prezzi dovrebbe entrare in vigore alla fine di quest’anno o l’anno prossimo.

Gli aumenti dei prezzi arrivano sulla scia di una carenza globale di semiconduttori che ha colpito Apple e la maggior parte dei produttori di automobili, tra cui General Motors Co. e Toyota Motor Corp. Tra l’altro, Apple Inc. è uno dei maggiori clienti di TSMC e i suoi iPhone utilizzano microprocessori avanzati realizzati nelle fonderie TSMC. Se confermato infatti l’incremento avrà l’effetto di un aumento dei prezzi a cascata da parte dei clienti di TSMC che includono la maggioranza delle aziende di semiconduttori a livello globale, come Infineon e STMicroelectronics.

Una portavoce di TSMC ha rifiutato di commentare i prezzi, ma ha affermato che la società lavora a stretto contatto con i clienti.

Latest News

I più letti