15.8 C
Milano
martedì, Settembre 21, 2021

Bullard (Fed): “Tapering subito per frenare inflazione e bolle finanziarie”

Il presidente della Federal Reserve di St. Louis, James Bullard oggi ha dichiarato che la banca centrale dovrebbe iniziare presto ad attuare il tapering, concludendo il processo entro la fine di marzo per evitare il surriscaldamento dell’economia degli Stati Uniti.

Come riportato dalla Cnbc, il presidente di St.Louis è convinto che gli acquisti della Fed erano appropriati nel 2020 per sostenere il business americano durante la pandemia di Covid-19, ma ora corrono il rischio di creare bolle finanziarie e inflazione incalzante. “C’è il timore che stiamo creando più danni che benefici, vista anche un’iniziale bolla immobiliare negli Stati Uniti. Il prezzo medio delle case si stava avvicinando a $ 400.000″, ha detto.

Bullard è conosciuto come un “falco” tra i funzionari delle banche centrali, il che significa che tende ad essere più incline a perseguire tassi di interesse più elevati e a frenare una politica accomodante prima dei suoi colleghi. Anche se ancora non è un membro votante nel comitato politico della Fed, lo sarà nel 2022.

“Abbiamo un nuovo quadro, abbiamo detto che avremmo permesso all’inflazione di rimanere al di sopra dell’obiettivo per un po’ di tempo, ma non così tanto al di sopra dell’obiettivo”, ha sottolineato Bullard in merito ai recenti aumenti dei prezzi nell’economia degli Stati Uniti.

“Quindi per questo motivo penso che dobbiamo proseguire con il tapering e terminare il processo entro la fine del primo trimestre del prossimo anno“, ha aggiunto. “E poi potremo valutare qual è la situazione e se siamo riusciti a calmierare l’inflazione. Se così non fosse, dovremo essere più aggressivi”.

Bullard rappresenta la visione di molti leader della Fed, i quali ritengono che la banca centrale dovrebbe ridurre il ritmo dei suoi acquisti mensili di 120 miliardi di dollari in buoni del Tesoro e titoli garantiti da ipoteca.

Il presidente della Federal Reserve di St. Louis, James Bullard oggi ha dichiarato che la banca centrale dovrebbe iniziare presto ad attuare il tapering, concludendo il processo entro la fine di marzo per evitare il surriscaldamento dell’economia degli Stati Uniti.

Come riportato dalla Cnbc, il presidente di St.Louis è convinto che gli acquisti della Fed erano appropriati nel 2020 per sostenere il business americano durante la pandemia di Covid-19, ma ora corrono il rischio di creare bolle finanziarie e inflazione incalzante. “C’è il timore che stiamo creando più danni che benefici, vista anche un’iniziale bolla immobiliare negli Stati Uniti. Il prezzo medio delle case si stava avvicinando a $ 400.000″, ha detto.

Bullard è conosciuto come un “falco” tra i funzionari delle banche centrali, il che significa che tende ad essere più incline a perseguire tassi di interesse più elevati e a frenare una politica accomodante prima dei suoi colleghi. Anche se ancora non è un membro votante nel comitato politico della Fed, lo sarà nel 2022.

“Abbiamo un nuovo quadro, abbiamo detto che avremmo permesso all’inflazione di rimanere al di sopra dell’obiettivo per un po’ di tempo, ma non così tanto al di sopra dell’obiettivo”, ha sottolineato Bullard in merito ai recenti aumenti dei prezzi nell’economia degli Stati Uniti.

“Quindi per questo motivo penso che dobbiamo proseguire con il tapering e terminare il processo entro la fine del primo trimestre del prossimo anno“, ha aggiunto. “E poi potremo valutare qual è la situazione e se siamo riusciti a calmierare l’inflazione. Se così non fosse, dovremo essere più aggressivi”.

Bullard rappresenta la visione di molti leader della Fed, i quali ritengono che la banca centrale dovrebbe ridurre il ritmo dei suoi acquisti mensili di 120 miliardi di dollari in buoni del Tesoro e titoli garantiti da ipoteca.

Latest News

I più letti