20.4 C
Milano
domenica 1 Agosto 2021

Borse in frenata, nonostante Powell. Bene solo Piazza Affari

I più letti

Oggi Jerome Powell ha confermato che non è ancora il momento di cambiare la politica monetaria. Il Presidente della Fed, nel suo discorso di apertura al Congresso, ha sottolineato che progressi del mercato del lavoro, e dell’economia statunitense in generale, seppur importanti non sono ancora sufficienti per ridurre gli acquisti di asset da parte della Federal Reserve.

La FED ritiene opportuno mantenere i tassi ai livelli attuali fino a quando le condizioni del mercato del lavoro non avranno raggiunto livelli coerenti con la valutazione di massima occupazione del comitato della banca centrale e l’inflazione non sarà salita al 2%. E anche per questo motivo, secondo Powell “è troppo presto per avviare il tapering”.

Parole di rassicurazione che hanno dato un po’ di sprint all’apertura di Wall Street: l’S&P 500 guadagna mezzo punto mentre il Dow Jones sale dello 0,34% e il Nasdaq Composite dello 0,59% (anche se ora la seduta è un po’ in frenata).

Non si può dire la stessa cosa per le borse europee, dove l’unica positiva rimane Piazza Affari con +0,15%. Parigi (-0,01%) e Francoforte (-0,02%) e soprattutto Londra (-0,46%) chiudono la giornata in rosso.

L’oro guadagna lo 0,73% e sale a 1.823 dollari, sostenuto principalmente dal calo del dollaro, mentre prezzi del petrolio sotto i riflettori, dopo le indiscrezioni riportate da Reuters, secondo cui l’Arabia Saudita e gli Emirati Arabi Uniti avrebbero raggiunto finalmente un accordo; il Wti è in ribasso dello 0,69% a 74,74 dollari al barile, mentre il Brent scambia a 76,14 (-0,46%).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome

spot_img

Latest News