13.3 C
Milano
domenica, Ottobre 17, 2021

Borsa, torna il sereno tra listini europei. Ieri ennesimo tonfo di Wall Street

Sembra tornare un po’ il sereno tra i mercati europei: (alle ore 10.30), il Ftse Mib guadagna lo 0,73% a 25646.33 punti, il Cac40 è in rialzo dello 0,41% a 6504.28 punti, così come il Dax (+0,15% a 15059.380 punti). In positivo anche Aex (+0,65% a 762.15 punti), Ftse 100 (+0,59% a 7052.12 punti) e Ibex35 (+0,36% a 8823.20 punti).

Ennesimo tonfo di Wall Street: il Dow Jones è sceso di 323,54 punti a 34.002,92 punti, lo S&P 500 ha perso l’1,3% a 4.300,46 punti, mentre il Nasdaq è scivolato del 2,1% a 14.255,48.

Nell’obbligazionario, avvio stabile per lo spread tra BTp e Bund a 104 punti base, invariato dal closing di ieri. Stabile anche il rendimento del BTp decennale italiano, che si attesta in avvio allo 0,83%, stesso valore registrato alla chiusura della vigilia.

L’azionario giapponese cala ai minimi di un mese, con i titoli ‘growth’ orientati alla crescita che subiscono un duro colpo, mentre l’aumento dei prezzi del greggio aumenta i timori di inflazione e politiche monetarie restrittive in tutto il mondo. L’indice Nikkei ha chiuso in ribasso del 2,19% a 27.822,12 punti.

Sul fronte commodities, il petrolio Wti è arrivato ai massimi degli ultimi sette anni a 77,7 dollari il barile, mentre il Brent è a +2,2% a 5,89 dollar; l’oro si attesta a 1.757 dollari l’oncia.

Nel valutario l’euro in calo sul dollaro (+0,14%) e scambia a 1,1602, così come con la sterlina (-0,19%) dove scambia a 0.8520. Il dollaro si riprende sullo yen (+0,23%), dove scambia a 111.17, così come cross tra sterlina e biglietto verde (+0,11%) a 1.3618.

A Piazza Affari iniziano bene la giornata Unicredit (+3%), Banco Bpm (+1,65%) e Leonardo (+1,32%).

In calo invece Azimut (-1,1%), Pirelli (-0,6%) e Cnh Industrial (-0,52%).

Latest News

Web TV