1 C
Milano
sabato 28 Gennaio 2023

Borsa, Standard Ethics: via al nuovo SE Mid Italian Index sulla sostenibilità nelle MidCap italiane

Milano – Standard Ethics, agenzia di rating indipendente con sede a Londra e focalizzata sulla sostenibilità, ha lanciato il nuovo SE Mid Italian Index, composto da 20 società italiane di medie dimensioni quotate alla Borsa di Milano. L’obiettivo è fornire una panoramica della Sostenibilità in Italia in relazione alle società quotate di media capitalizzazione e monitorare i passi che le società italiane stanno compiendo in materia di transizione ESG. I componenti sono stati selezionati in base alla loro dimensione di mercato, con Standard Ethics che ha preso in considerazione una capitalizzazione di mercato vicina ai 2 miliardi di euro, al fine di garantire un’adeguata liquidità dell’indice, oltre a tenere conto di fattori come il flottante. I pesi dei singoli componenti derivano dal Corporate Standard Ethics Rating (SER), sollecitato o non sollecitato, assegnato a ciascuna società.

L’indice, calcolato alla chiusura del mercato il 2 dicembre, diventa effettivo da oggi, lunedì 5 dicembre 2022. Sarà rivisto annualmente a marzo e a settembre. Ne fanno parte: Acea, Anima, Banca Pop. di Sondrio, ENAV, Tamburi, Brembo, Brunello Cucinelli, ERG, Iren, SOL, Technogym, Webuild, Credem, BFF Bank, Carel Industries, De’ Longhi, MutuiOnline, GVS, Reply e Zignago Vetro. Gli analisti di Standard Ethics osservano che, in generale, “le prospettive a lungo termine per le aziende italiane sono positive e che la maggior parte delle imprese “mid” italiane adotta un approccio sistemico alla Sostenibilità (soprattutto se ambientale) e una rendicontazione extra-finanziaria in linea con le migliori pratiche del settore. Esistono tuttavia ancora margini di miglioramento in varie aree, come nella governance della Sostenibilità, ad esempio in riferimento alla composizione quali-quantitativa del Consiglio di Amministrazione (indipendenza e parità di genere), alle forme volontarie di tutela degli azionisti di minoranza, alla gestione dei rischi ESG ed alla qualità dei codici etici e delle policy ESG”.

Latest News