2.3 C
Milano
lunedì, Dicembre 6, 2021

Borsa, poco entusiasmo tra i listini europei. Oggi riunione Finanze zona euro

Poco entusiasmo per i listini europei: (alle ore 10.50), il Ftse Mib perde lo 0,21% a 27738.32 punti, il Dax lo 0,10% a 16038.760 punti, mentre il Cac40 è in rialzo dello 0,16% a 7051.86 punti. Fermo Ftse 100 a 7304.74 punti, Ibex in rosso (-0,23% a 9109.30 punti) e Aex cala dello 0,09% a 818.95 punti.

Oggi si tiene la riunione dei ministri delle Finanze della zona euro, a cui partecipano per la Bce la presidente, Christine Lagarde, e il consigliere esecutivo, Fabio Panetta.

Anche i future di Wall Street viaggiano sotto la parità(-0,03% il Dow Jones e -0,11% l’S&P500), dopo i dati sul mercato del lavoro rilasciati venerdì pomeriggio, che hanno segnalato la creazione di più di mezzo milione di nuovi posti di lavoro nel Paese, un indizio di forte ripresa dell’economia Usa.

L’azionario nipponico ha chiuso in ribasso, con i titoli legati all’edilizia indeboliti dopo alcuni utili negativi, mentre i produttori farmaceutici hanno vacillato dopo i risultati promettenti della pillola antivirale Covid-19 di Pfizer in uno studio clinico. Il Nikkei è sceso dello 0,35% a 29.507,05 punti. Il resto dei listini asiatici ha chiuso in due direzioni: Hang Seng in calo dello 0,43%, mentre Shanghai in rialzo dello 0,20% e Shenzhen dello 0,32%.

Nell’obbligazionario lo spread Btp-Bund stabile da quota 115,8 punti base, mentre il tasso del Btp decennale è in lieve calo allo 0,874%. Sale all’1,476% il rendimento del Treasury 10 anni, dopo essere sceso sui minimi dell’ultimo mese e mezzo all’1,46%.

Nelle commodities, il petrolio è in rialzo: il Wti fa +1,13% a 82,19 dollari al barile, sui massimi da sette anni, mentre il Brent segna il +0,99% a 84,56 dollari, al top da tre anni. L’oro torna sopra ai 1.800 dollari l’oncia, e tratta a 1.822 dollari (+0,29%).

Nel valutario l’euro poco mosso sul dollaro (-0,06%) e scambia a 1,1560, mentre è in rialzo con la sterlina (+0,12%) dove scambia a 0.8572. Il dollaro fermo sullo yen (+0,02%), dove scambia a 113.43, mentre debole il cross tra sterlina e biglietto verde (-0,06%) a 1.3485.

A Piazza Affari inizia bene Buzzi Unicem che segna +1,85%. Bene anche Banca Generali (+1,3%) e Stmicroelectronics (+1,25%).

Buzzi Unicem – Tradingview

Deboli invece Telecom Italia (-2,26%), Nexi (-1,9%) e Enel (-1,08%).

Latest News

Web TV