1.3 C
Milano
martedì, Dicembre 7, 2021

Borsa, piazze europee in rialzo. Spread a 128 punti base

Piazze europee in ripresa: (alle ore 10.20), il Ftse Mib guadagna lo 0,62% a 27107.37 punti, il Cac40 lo 0,32% a 7067.50 punti mentre il Dax è appena sotto la parità con -0,07% a 15926.080 punti. In rialzo anche Aex con +0,41% a 805.49 punti, Ibex (+0,34% a 8844.70 punti) e Ftse 100 (+0,39% a 7294.88 punti).

Anche a Wall Street i futures sono in calo (-0,18% il Dow Jones e -0,11% l’S&P500). Oggi si attende la pubblicazione delle minute dell’ultima riunione del Fomc della Fed del 2-3 novembre, da cui potrebbero arrivare ulteriori indicazioni su una possibile stretta in tempi più rapidi da parte della Banca centrale americana

La Borsa di Tokyo ha archiviato la seduta in calo sulla scia della flessione dei titoli orientati alla crescita, con gli investitori che temono che la Fed Usa possa accelerare il processo di inasprimento della politica monetaria per combattere i rischi di inflazione che si stanno ampliando. L’indice Nikkei ha ceduto l’ 1,58% a 29.302,6 punti.

Il resto delle piazze asiatiche ha chiuso in direzioni opposte: Hang Seng ha terminato la seduta in rialzo dello 0,14%, Shanghai dello 0,10% mentre Shenzhen in calo dello 0,12%.

L’azionario cinese (Shanghai) ha chiuso in rialzo ai massimi da quattro settimane con i titoli del settore alimentari e bevande e quelli legati all’estrazione del carbone che hanno registrato guadagni, mentre un sentiment in miglioramento nel settore immobiliare ha sostenuto gli sviluppatori

Nell’obbligazionario lo spread Btp/Bund è a quota 128,7 punti base con il rendimento del Btp a 10 anni che sale all’1,059%. Il rendimento statunitense del titolo di Stato a dieci anni scende all’1,645%.

Nelle commodities, i prezzi del petrolio si muovono in rialzo anche se si attendono aumenti della produzione degli Usa in coordinamento con gli altri produttori: il Wti segna +0,52% a 78,91 dollari al barile e il Brent tratta a 82,63 dollari al barile, +0,39%. L’oro guadagna lo 0,58% a 1.794 dollari l’oncia.

Nel valutario l’euro debole sul dollaro (-0,12%) e scambia a 1,1234, così come sulla sterlina (-0,08%) dove scambia a 0.8397.

A Piazza Affari rimane positiva Telecom Italia a +8,6%. Bene anche Banca Mediolanum che segna +2,91% e Enel (+1,84%).

Telecom Italia – Tradingview

Latest News

Web TV