13.8 C
Milano
giovedì, Ottobre 21, 2021

Borsa, piazze europe tutte negative. Milano maglia nera (-2,57%)

La nuova settimana si trascina le preoccupazioni della Cina e una pioggia rossa colpisce le piazze europee: Milano crolla a -2,57% a 25048.25 punti, Parigi a -1,74% a 6455.81 punti, Francoforte a -2,31% a 15132.060 punti. Chiusura in negativo anche per Madrid, in flessione dell’1,20% a 88655.40 punti, così come Londra (-0,86% a 6903.92 punti) e Amsterdam (-1,42% a 778.28 punti).

Anche a Wall Street i listini sono in fase di crollo: il Dow Jones perde l’1,97%, l’S&P 500 il -2,11% e il Nasdaq il -2,61%. La riunione della Fed prevista per i prossimi giorni rimane abbastanza al centro dell’attenzione per il possibile annuncio su una riduzione del piano di stimoli.

In rialzo lo spread Btp/Bund a 103 punti base, con il rendimento decennale invece stabile allo 0,72%.

Giornata negativa anche per il petrolio: il Wti a 70,78 dollari (-1,45%) e il Brent a 74,51 dollari (-1,10%); l’oro in rialzo (+0,96%) a quota 1.765 dollari l’oncia.

Nel valutario l’euro fermo sul dollaro (+0,03%) e scambia a 1,1728, mentre è deciso rialzo nei confronti della sterlina (+0,69%) e scambia a 0.8590. Il dollaro cala sullo yen (-0,48%), dove scambia a 109.42, così come la moneta britannica, in flessione (-0,56%) sul biglietto verde e scambia a 1.3652.

A Piazza Affari hanno retto i titoli difensivi, come le utility (Terna +0,31% e A2a +0,03%) e Amplifon (+0,56%).

Le peggiori performance, invece, si sono registrate su Bper Banca, che ha chiuso a -5,34%. Male anche Banco Bpm, con una flessione del 5,1%. Cala Eni a -4,83%. Male anche il comparto auto (Stellantis -4,47%), dopo la notizia di una indagine Usa su circa 30 milioni di automobili prodotte da vari marchi tutte equipaggiate con airbag del produttore giapponese Takata, potenzialmente difettosi.

Latest News

Web TV