22.6 C
Milano
venerdì 7 Ottobre 2022

Borsa, le parole di Draghi spingono Piazza Affari: spread a 195 unti

Milano – Torna a salire Piazza Affari dopo le prime parole del presidente del consiglio Mario Draghi in Senato, che sottolinea come “oggi è essenziale proseguire in questo confronto e definire in una prospettiva condivisa gli interventi prossima legge bilancio”. L’indice Ftse Mib guadagna lo 0,65% a 21.841 punti, con il differenziale tra Btp e Bund decennali tedeschi che scende sotto i 194 punti. Ne traggono vantaggio Unicredit (+2,78%), Banco Bpm (+1,99%), Intesa (+1,32%) e Bper (+1,18%), che risalgono all’improvviso.

Draghi ha chiesto alle forze “un nuovo patto di fiducia” alle forze politiche, sottolineando i risultati ottenuti nei mesi dal governo ma anche le difficoltà negli ultimi mesi. “L’unica strada – ha detto – se vogliamo ancora restare assieme, è ricostruire daccapo questo patto, con coraggio, altruismo, credibilità. Mercoledì – ha sottolineato in apertura del suo discorso – scorso ho rassegnato le dimissioni. Questa decisione è seguita al venir meno della maggioranza di unità nazionale che ha appoggiato il governo dalla sua nascita. Il capo dello Stato le ha respinte e chiesto di informare il Parlamento. Decisione che ho condiviso. Oggi mi permette di spiegare a voi e agli italiani questa decisione tanto sofferta quanto dovuta”.

Il presidente del Consiglio ha riconosciuto lo sforzo del Parlamento per il raggiungimento dei risultati conseguiti dall’esecutivo raggiunti. La vostra è stata la migliore risposta all’appello del presidente della Repubblica”, ha evidenziato richiamando però i partiti a ritrovare quello spirito per portare avanti l’esperienza di governo. Draghi ha ricordato la necessità di completare gli obiettivi del PNRR per poter accedere ai fondi europei, citando in particolare la riforma fiscale, del mercato del lavoro e quella della concorrenza oltre agli interventi imminenti in tema di energia e inflazione.

Latest News