22.4 C
Milano
lunedì, Settembre 20, 2021

Borsa, Europa in miglioramento. Wall Street chiusa per Labor Day

Rispetto alla chiusura negativa della scorsa settimana, oggi i listini europei mostrano un netto miglioramento: (alle ore 09.45), il Ftse Mib guadagna lo 0,68% a 26242.81 punti, seguito da Cac40 in rialzo dello 0,64% a 6733.04 punti, così come il Dax (+0,64%) a 15881.420 punti. Parte bene anche il Ftse 100, che sale dello 0,51% a 7174.94 punti. Bene anche Ibex 35 (+0,48%) a 8906.50 punti, mentre Aex mostra unrialzo più deciso (+0,85% a 796.25 punti).

Oggi Wall Strett rimarrà chiusa per il Labor Day.

Il mercato giapponese ha esteso i guadagni di venerdì seguiti all’annuncio delle dimissioni del premier Yoshihide Suga, alimentando le speranze di una vittoria per la coalizione di governo nelle prossime elezioni, evitando disordini politici. L’indice Nikkei ha guadagnato l’1,83% per chiudere a 29.659,89 punti. L’azionario cinese ha chiuso in rialzo oggi, grazie al miglioramento del sentiment che deriva dai piani per l’apertura di una nuova Borsa a Pechino e da una serie di dichiarazioni “market friendly” da parte di funzionari governativi. Shanghai ha chiuso a +1,12% a 3621.8594 punti e Schenzen balza a +2,59% a 14546.6048 punti. Anche Hang Seng ha chiuso in positivo a +0,95% a 26150.36 punti.

Sul fronte commodities, il Wti scambia intorno ai 68,30 dollari al barile, mentre il Brent è a quota 71,55; oro a 1.830 dollari l’oncia.

Lo spread Btp-Bund riparte da 106 punti base.

Nel valutario l’euro debole sul dollaro (-0,12%) e scambia a 1,1864, mentre leggermente in rialzo nei confronti della sterlina (+0,10%) e scambia a 0.8569. Il dollaro si riprende sullo yen (+0,18%), dove scambia a 109.90, mentre pochissima attività per la sterlina (-0,02%) sul biglietto verde e scambia a 1.3842.

A Piazza Affari si segnalano ottime performance per Leonardo (+2,44%), Nexi (+1,22%) e Moncler (+1,07%).

Rispetto alla chiusura negativa della scorsa settimana, oggi i listini europei mostrano un netto miglioramento: (alle ore 09.45), il Ftse Mib guadagna lo 0,68% a 26242.81 punti, seguito da Cac40 in rialzo dello 0,64% a 6733.04 punti, così come il Dax (+0,64%) a 15881.420 punti. Parte bene anche il Ftse 100, che sale dello 0,51% a 7174.94 punti. Bene anche Ibex 35 (+0,48%) a 8906.50 punti, mentre Aex mostra unrialzo più deciso (+0,85% a 796.25 punti).

Oggi Wall Strett rimarrà chiusa per il Labor Day.

Il mercato giapponese ha esteso i guadagni di venerdì seguiti all’annuncio delle dimissioni del premier Yoshihide Suga, alimentando le speranze di una vittoria per la coalizione di governo nelle prossime elezioni, evitando disordini politici. L’indice Nikkei ha guadagnato l’1,83% per chiudere a 29.659,89 punti. L’azionario cinese ha chiuso in rialzo oggi, grazie al miglioramento del sentiment che deriva dai piani per l’apertura di una nuova Borsa a Pechino e da una serie di dichiarazioni “market friendly” da parte di funzionari governativi. Shanghai ha chiuso a +1,12% a 3621.8594 punti e Schenzen balza a +2,59% a 14546.6048 punti. Anche Hang Seng ha chiuso in positivo a +0,95% a 26150.36 punti.

Sul fronte commodities, il Wti scambia intorno ai 68,30 dollari al barile, mentre il Brent è a quota 71,55; oro a 1.830 dollari l’oncia.

Lo spread Btp-Bund riparte da 106 punti base.

Nel valutario l’euro debole sul dollaro (-0,12%) e scambia a 1,1864, mentre leggermente in rialzo nei confronti della sterlina (+0,10%) e scambia a 0.8569. Il dollaro si riprende sullo yen (+0,18%), dove scambia a 109.90, mentre pochissima attività per la sterlina (-0,02%) sul biglietto verde e scambia a 1.3842.

A Piazza Affari si segnalano ottime performance per Leonardo (+2,44%), Nexi (+1,22%) e Moncler (+1,07%).

Latest News

I più letti