17.1 C
Milano
martedì, Settembre 21, 2021

Borsa, europa chiude in verde. Forti vendite per Diasorin e Amplifon

Sui listini europei la giornata si conclude positivamente: Milano termina la seduta a +0,93% a 25925.74 punti, Parigi a 0,20% a 6676.93 punti Francoforte a +0,59% a 15701.420 punti. Chiusura in deciso rialzo per Madrid, che segna +1,39% a 8816.10 punti. Terminano in positivo anche Londra (+0,56% a 7068.44 punti) e Amsterdam (+0,38% a 791.45 punti).

Wall Street appare ancora abbastanza indecisa: il Dow Jones è in rialzo dello 0,67% a 34837.95 punti, l’S&P 500 fermo a 0,01% a 4458.86 punti mentre il Nasdaq scende dello 0,30% a 15070.00 punti.

Sul fronte obbligazionario lo spread Btp/Bund cala a 101 punti base, con il rendimento del Btp decennale in rialzo dello 0,689%.

Dopo che l’Opec ha aumentato le sue previsioni sulla domanda globale di petrolio per il 2022 di poco meno di un milione di barili al giorno a 100,8 milioni, i prezzi del petrolio continuano a salire: il Wti a 70 dollari al barile (+1,03%) e il Brent a 73,47 dollari (+0,77%). Anche l’oro è in ascesa (+0,22%) a 1.795 dollari l’oncia.

Nel valutario l’euro fermo sul dollaro (-0,01%) e scambia a 1,1807, mentre rimane poco mosso nei confronti della sterlina (-0,07%) e scambia a 0.8530. Anche il dollaro abbastanza fermo sullo yen (+0,18%), dove scambia a 109.96, e la moneta britannica è in rialzo (+0,12%) sul biglietto verde e scambia a 1.3840.

A Piazza Affari volano per Saipem (+3,92%), Banca Generali (+3,45%), Tenaris (+2,67%) e Pirelli (+2,58%).

Forti vendite per Diasorin, che perde il 4,61% e Amplifon. che dopo aver presentato i piani del triennio è in flessione del 4,19%.

Sui listini europei la giornata si conclude positivamente: Milano termina la seduta a +0,93% a 25925.74 punti, Parigi a 0,20% a 6676.93 punti Francoforte a +0,59% a 15701.420 punti. Chiusura in deciso rialzo per Madrid, che segna +1,39% a 8816.10 punti. Terminano in positivo anche Londra (+0,56% a 7068.44 punti) e Amsterdam (+0,38% a 791.45 punti).

Wall Street appare ancora abbastanza indecisa: il Dow Jones è in rialzo dello 0,67% a 34837.95 punti, l’S&P 500 fermo a 0,01% a 4458.86 punti mentre il Nasdaq scende dello 0,30% a 15070.00 punti.

Sul fronte obbligazionario lo spread Btp/Bund cala a 101 punti base, con il rendimento del Btp decennale in rialzo dello 0,689%.

Dopo che l’Opec ha aumentato le sue previsioni sulla domanda globale di petrolio per il 2022 di poco meno di un milione di barili al giorno a 100,8 milioni, i prezzi del petrolio continuano a salire: il Wti a 70 dollari al barile (+1,03%) e il Brent a 73,47 dollari (+0,77%). Anche l’oro è in ascesa (+0,22%) a 1.795 dollari l’oncia.

Nel valutario l’euro fermo sul dollaro (-0,01%) e scambia a 1,1807, mentre rimane poco mosso nei confronti della sterlina (-0,07%) e scambia a 0.8530. Anche il dollaro abbastanza fermo sullo yen (+0,18%), dove scambia a 109.96, e la moneta britannica è in rialzo (+0,12%) sul biglietto verde e scambia a 1.3840.

A Piazza Affari volano per Saipem (+3,92%), Banca Generali (+3,45%), Tenaris (+2,67%) e Pirelli (+2,58%).

Forti vendite per Diasorin, che perde il 4,61% e Amplifon. che dopo aver presentato i piani del triennio è in flessione del 4,19%.

Latest News

I più letti