8.8 C
Milano
sabato 26 Novembre 2022

BoE amplia tipologie asset acquistati: la strategia anti-instabilità

Londra – La Bank of England ha ampliato il perimetro delle proprie operazioni di acquisto di gilt (Titoli di Stato britannici) giornalieri includendo anche gli acquisti di “gilt index-linked”, ovvero indicizzati all’inflazione. Da oggi la BoE ha iniziato ad acquistare fino a 5 miliardi di sterline al giorno di gilt indicizzati all’inflazione, oltre a quelli sui gilt a lungo annunciati lo scorso 28 settembre dopo le turbolenze sui mercati causate dal “mini-budget” presentato dal ministro delle Finanze. Soltanto ieri la Banca centrale aveva annunciato ulteriori misure a sostegno del funzionamento del mercato e per la fine ordinata del suo programma di acquisto di gilt. Questi includevano il lancio di una Temporary Expanded Collateral Repo Facility (TECRF) attraverso la quale le banche sarebbero in grado di aiutare ad alleviare le pressioni di liquidità che devono affrontare i fondi Liability Driven Investment (LDI) dei loro clienti attraverso operazioni di assicurazione della liquidità e l’espansione della scala delle restanti aste di acquisto di gilt. La strategia LDI si fonda sul concetto che la struttura dell’attivo deve essere tale da assicurare la miglior copertura possibile ai propri impegni futuri (liabilities).

Diversi fondi pensione LDI, diventati popolari come un modo apparentemente poco rischioso di ottenere rendimenti per i fondi pensione in un’epoca di tassi d’interesse bassissimi, si sono trovati in seria difficoltà dopo i tagli annunciati dal Cancelliere dello Scacchiere Kwasi Kwarteng, che provocando un crollo della sterlina e dei Gilt ha innescato una serie di margin call per questi fondi. “L’inizio di questa settimana ha visto un ulteriore significativo riprezzamento del debito pubblico del Regno Unito, in particolare dei gilt indicizzati – si legge nell’annuncio della BoE – Le disfunzioni in questo mercato e la prospettiva di dinamiche di “svendita” auto-rafforzanti rappresentano un rischio materiale per la stabilità finanziaria del Regno Unito. Come ha affermato la stessa BoE, l’obiettivo del meccanismo di acquisto era quello di far guadagnare tempo ai fondi pensione per sostenere la loro posizione di liquidità – hanno scritto gli analisti di ING – Permangono dubbi sul fatto che l’ultima settimana e mezzo sia stata sufficiente per raggiungere questo obiettivo in condizioni di mercato in difficoltà. Alla fine, la svendita dei gilt potrebbe costringere la BoE a rientrare nel mercato”.

Latest News