30.9 C
Milano
lunedì 8 Agosto 2022

Biovalley, il minibond biotech raccoglie 1,7 milioni di euro

Milano – CrowdFundMe S.p.A., piattaforma di Crowdinvesting (Equity Crowdfunding, Real Estate Crowdfunding, Private Debt) quotata su Borsa Italiana, nel mese di maggio ha collocato con successo il minibond di Biovalley Investments Partner (BIP), gruppo industriale integrato fondato nel 2016 e specializzato in investimenti nel settore bio high tech. Nell’operazione Finint Investments SGR ha agito da anchor investor. Tramite lo strumento obbligazionario sono stati raccolti € 1.700.000 da 14 investitori, sia professionali, sia retail qualificati. Nel dettaglio, € 1.500.000 sono stati sottoscritti dal Fondo di private debt PMI Italia II gestito da Finint Investments SGR. Tale dinamica conferma la capacità di CrowdFundMe di attirare anche investitori istituzionali, in grado di sottoscrivere chip di taglio elevato a beneficio delle PMI che cercano risorse finanziarie per sostenere la crescita.

Il minibond di Biovalley offre un rendimento annuo del 5,5% e presenta un piano di rimborso ‘amortizing & callable’ (gli interessi saranno pagati con cedola semestrale posticipata) per una durata complessiva dell’operazione pari a 67 mesi. Si tratta di un’obbligazione Senior Securable, con un giudizio pari a B1, stabilito dall’agenzia di rating Modefinance. Nell’ambito dell’operazione hanno agito, oltre a CrowdFundMe, ADVANT Nctm (advisor legale dell’emittente), Simmons&Simmons (advisor legale dell’anchor investor) e Banca Finint (Paying and Issuing agent). Biovalley Investments Partner è un gruppo industriale integrato con 13 società tra controllate e partecipate operanti nel settore biotech, o nei mercati delle scienze della vita ed healthcare. Il gruppo è inoltre una PMI Innovativa con competenze in progetti di ricerca e sviluppo in ambito Bio High Tech, una società farmaceutica, e ha una propria rete di distribuzione altamente specializzata per farmaci orfani per malattie rare e apparecchiature mediche.

Dal punto di vista economico, Biovalley è in crescita: nel 2021 ha registrato ricavi pari a € 8.200.000 (+8% rispetto al 2020). La marginalità operativa lorda (EBITDA) è aumentata sia in termini relativi (6% nel 2020 vs 10,2% nel 2021) che in termini assoluti (+0,4 milioni di euro). Il gruppo è guidato da un management con grande esperienza e solido track record nel settore di riferimento, tra cui Diego Bravar (Presidente del CdA) e Giovanni Loser (amministratore delegato). Le risorse del minibond serviranno per il completamento dell’Officina Farmaceutica da parte della controllata Serichim. Si tratta di una struttura progettata con due aree indipendenti (su richiesta di AIFA): la prima è dedicata allo sviluppo e produzione degli API (principi attivi farmaceutici) di sintesi; la seconda area è dedicata alla biochimica (necessaria per la fornitura di una tecnologia industriale scalabile per prodotti a base di insulina e per innovare i processi di produzione di prodotti biotech, con la finalità di aumentare l’efficienza e ridurre i costi di produzione). Biovalley, inoltre, prevede l’acquisto di una significativa quota di minoranza di una società specializzata nella fornitura e sviluppo di sistemi ICT (tecnologie di comunicazione) e soluzioni software per la sanità privata.

Latest News