6 C
Milano
venerdì, Dicembre 3, 2021

Biden accusa la Cina di aver collaborato in alcuni cyber attacchi

L’amministrazione Biden ha pubblicamente accusato la Cina di aver collaborato con alcuni hacker che hanno commesso attacchi informatici diffusi, incluso uno su Microsoft quest’anno che ha colpito decine di migliaia di organizzazioni.

In un annuncio coordinato, la Casa Bianca e alcuni governi in Europa e in Asia hanno dichiarato che il Ministero della sicurezza dello Stato cinese, con l’utilizzo di “hacker a contratto criminale” condurrebbe una serie di attività informatiche non autorizzate e altamente destabilizzanti in tutto il mondo, anche per profitto personale.

Il funzionario dell’amministrazione ha anche affermato che la Cina è dietro uno specifico attacco ransomware contro un obiettivo statunitense che ha comportato una “grande richiesta di riscatto” e ha aggiunto che le richieste di riscatto cinesi sono state di “milioni di dollari”.

“Le loro operazioni includono attività criminali, come estorsioni cibernetiche, crypto-jacking e furti alle vittime di tutto il mondo a scopo di lucro. In alcuni casi, siamo a conoscenza di rapporti secondo cui gli operatori informatici affiliati al governo della RPC hanno condotto operazioni di ransomware contro aziende private che hanno incluso richieste di riscatto di milioni di dollari“, riferiscono i funzionari della Casa Bianca.

“Queste accuse penali evidenziano ancora una volta che la Cina continua a utilizzare attacchi informatici per rubare ciò che fanno gli altri paesi, in flagrante disprezzo dei suoi impegni bilaterali e multilaterali“, ha affermato il viceprocuratore generale Lisa O. Monaco in una dichiarazione in merito alla questione

Latest News

Web TV