22.4 C
Milano
lunedì, Settembre 20, 2021

BHP pone fine a doppia quotazione dopo accordo con Woodside Petroleum. Ftse 100 perde la sua più grande società

L’indice FTSE 100 del Regno Unito è destinato a perdere la sua più grande società dato che il colosso delle materie prime BHP ha dichiarato che porrà fine alla sua doppia quotazione a Londra e spostato la sua quotazione principale sul mercato azionario in Australia.

La mossa è stata annunciata oggi dopo l’annuncio dell’accordo con l’australiana Woodside Petroleum. Ha anche dichiarato un dividendo finale record di 10,1 miliardi di dollari mentre gli utili sono aumentati vertiginosamente a causa dell’aumento dei prezzi delle materie prime.

L’unificazione della complessa struttura a doppia quotazione della società, che comprende BHP Ltd quotata a Sydney e BHP Plc quotata a Londra, insieme all’uscita dal petrolio sono alcuni dei cambiamenti aziendali più radicali della sua storia. Trasformazioni importanti che arrivano mentre il CEO Mike Henry cerca di spostare l’attenzione di BHP su metalli come rame e nichel, oltre a materie prime verdi. La società ha anche affermato che il cda ha approvato i piani per lo sviluppo di Jansen, un progetto di potassio da 5,7 miliardi di dollari in Canada. “La fusione della nostra attività petrolifera con Woodside creerà una delle prime 10 società energetiche indipendenti a livello globale, sbloccando valore per gli azionisti di BHP, anche attraverso sinergie, e un’attività combinata più forte e resiliente che sarà in una posizione migliore per continuare. aumentare il valore mentre navighi nella transizione energetica “, ha affermato Henry.

Il ceo ha dichiarato al Financial Times che ora era il momento giusto per passare a una struttura aziendale più semplice che consentisse all’azienda di crescere.

“Uno dei motivi per cui sono nel Regno Unito è che non voglio che le persone interpretino erroneamente l’unificazione come un’indicazione che ci stiamo ritirando dal Regno Unito”.

“Spero che gli azionisti vedranno la saggezza della società in termini di semplificazione della struttura societaria. . . e cosa significa per la crescita a lungo termine. “

Le azioni BHP sono aumentate dell’8,3% a 24,71 sterline nelle prime contrattazioni di questa mattina (ora segna +6,29% a 24,24 sterline).

BHP è la più grande società per valore di mercato sulla Borsa di Londra e l’unificazione della sua struttura, che richiederà l’approvazione degli azionisti, a doppia quotazione significherà che la sua quotazione principale sarà trasferita alla Borsa australiana.

Secondo le regole esistenti, ciò significherà che BHP sarà rimosso dall’indice FTSE 100, e molti azionisti del Regno Unito saranno costretti a vendere. BHP ha affermato che l’utile attribuibile sottostante, una misura seguita dagli analisti, è stato di poco superiore a $ 17 miliardi nell’anno fino a giugno, rispetto ai $ 9 miliardi del precedente periodo di 12 mesi, con un fatturato di quasi $ 61 miliardi.

La forte generazione di cassa ha permesso alla società di dichiarare un dividendo finale di $ 2 per azione, o $ 10,1 miliardi, portando il suo payout totale per l’anno a $ 15 miliardi. L’anno scorso, BHP ha annunciato dividendi totali di $ 1,20 per azione o $ 6,1 miliardi.

L’indice FTSE 100 del Regno Unito è destinato a perdere la sua più grande società dato che il colosso delle materie prime BHP ha dichiarato che porrà fine alla sua doppia quotazione a Londra e spostato la sua quotazione principale sul mercato azionario in Australia.

La mossa è stata annunciata oggi dopo l’annuncio dell’accordo con l’australiana Woodside Petroleum. Ha anche dichiarato un dividendo finale record di 10,1 miliardi di dollari mentre gli utili sono aumentati vertiginosamente a causa dell’aumento dei prezzi delle materie prime.

L’unificazione della complessa struttura a doppia quotazione della società, che comprende BHP Ltd quotata a Sydney e BHP Plc quotata a Londra, insieme all’uscita dal petrolio sono alcuni dei cambiamenti aziendali più radicali della sua storia. Trasformazioni importanti che arrivano mentre il CEO Mike Henry cerca di spostare l’attenzione di BHP su metalli come rame e nichel, oltre a materie prime verdi. La società ha anche affermato che il cda ha approvato i piani per lo sviluppo di Jansen, un progetto di potassio da 5,7 miliardi di dollari in Canada. “La fusione della nostra attività petrolifera con Woodside creerà una delle prime 10 società energetiche indipendenti a livello globale, sbloccando valore per gli azionisti di BHP, anche attraverso sinergie, e un’attività combinata più forte e resiliente che sarà in una posizione migliore per continuare. aumentare il valore mentre navighi nella transizione energetica “, ha affermato Henry.

Il ceo ha dichiarato al Financial Times che ora era il momento giusto per passare a una struttura aziendale più semplice che consentisse all’azienda di crescere.

“Uno dei motivi per cui sono nel Regno Unito è che non voglio che le persone interpretino erroneamente l’unificazione come un’indicazione che ci stiamo ritirando dal Regno Unito”.

“Spero che gli azionisti vedranno la saggezza della società in termini di semplificazione della struttura societaria. . . e cosa significa per la crescita a lungo termine. “

Le azioni BHP sono aumentate dell’8,3% a 24,71 sterline nelle prime contrattazioni di questa mattina (ora segna +6,29% a 24,24 sterline).

BHP è la più grande società per valore di mercato sulla Borsa di Londra e l’unificazione della sua struttura, che richiederà l’approvazione degli azionisti, a doppia quotazione significherà che la sua quotazione principale sarà trasferita alla Borsa australiana.

Secondo le regole esistenti, ciò significherà che BHP sarà rimosso dall’indice FTSE 100, e molti azionisti del Regno Unito saranno costretti a vendere. BHP ha affermato che l’utile attribuibile sottostante, una misura seguita dagli analisti, è stato di poco superiore a $ 17 miliardi nell’anno fino a giugno, rispetto ai $ 9 miliardi del precedente periodo di 12 mesi, con un fatturato di quasi $ 61 miliardi.

La forte generazione di cassa ha permesso alla società di dichiarare un dividendo finale di $ 2 per azione, o $ 10,1 miliardi, portando il suo payout totale per l’anno a $ 15 miliardi. L’anno scorso, BHP ha annunciato dividendi totali di $ 1,20 per azione o $ 6,1 miliardi.

Latest News

I più letti