22.4 C
Milano
lunedì, Settembre 20, 2021

Bank of England, ipotesi alzamento dei tassi alla fine del 2022

Secondo un sondaggio realizzato da Reuters, la Bank of England aumenterà i costi di prestito entro la fine del 2022, prima di quanto si pensasse in precedenza, e c’è la possibilità che arrivi anche prima, poiché una solida ripresa economica dalla pandemia e l’elevata inflazione potrebbero far pendere la mano.

Come le banche centrali di tutto il mondo, la BoE ha ridotto i costi di finanziamento al culmine della pandemia di coronavirus e ha anche riavviato il suo programma di allentamento quantitativo. Ma poiché le morti quotidiane per COVID-19 sono diminuite grazie a un’ampia vaccinazione, gran parte della vita in Gran Bretagna è tornata alla normalità.

Secondo il sondaggio del 6-9 settembre, il tasso bancario aumenterà allo 0,25% nel quarto trimestre del 2022 dall’attuale minimo record dello 0,10%. In un sondaggio di agosto non era previsto alcun cambiamento fino al 2023.

Una tale mossa metterebbe la BoE davanti alla Federal Reserve statunitense, che non dovrebbe aumentare i tassi di interesse fino al 2023, anche se la Fed dovrebbe annunciare un piano per ridurre gli acquisti di asset questo mese, sempre un secondo un sondaggio Reuters.

“Nonostante le persistenti incertezze legate al COVID-19 e le gravi dislocazioni globali dal lato dell’offerta che limiteranno temporaneamente la crescita della produzione reale, la narrativa generale per il Regno Unito – come parte di una più ampia storia mondiale avanzata – è decisamente positiva”, ha affermato Kallum Pickering a Berenberg.

Secondo un sondaggio realizzato da Reuters, la Bank of England aumenterà i costi di prestito entro la fine del 2022, prima di quanto si pensasse in precedenza, e c’è la possibilità che arrivi anche prima, poiché una solida ripresa economica dalla pandemia e l’elevata inflazione potrebbero far pendere la mano.

Come le banche centrali di tutto il mondo, la BoE ha ridotto i costi di finanziamento al culmine della pandemia di coronavirus e ha anche riavviato il suo programma di allentamento quantitativo. Ma poiché le morti quotidiane per COVID-19 sono diminuite grazie a un’ampia vaccinazione, gran parte della vita in Gran Bretagna è tornata alla normalità.

Secondo il sondaggio del 6-9 settembre, il tasso bancario aumenterà allo 0,25% nel quarto trimestre del 2022 dall’attuale minimo record dello 0,10%. In un sondaggio di agosto non era previsto alcun cambiamento fino al 2023.

Una tale mossa metterebbe la BoE davanti alla Federal Reserve statunitense, che non dovrebbe aumentare i tassi di interesse fino al 2023, anche se la Fed dovrebbe annunciare un piano per ridurre gli acquisti di asset questo mese, sempre un secondo un sondaggio Reuters.

“Nonostante le persistenti incertezze legate al COVID-19 e le gravi dislocazioni globali dal lato dell’offerta che limiteranno temporaneamente la crescita della produzione reale, la narrativa generale per il Regno Unito – come parte di una più ampia storia mondiale avanzata – è decisamente positiva”, ha affermato Kallum Pickering a Berenberg.

Latest News

I più letti