11 C
Milano
lunedì, Ottobre 18, 2021

Banche, i clienti preferiscono le “alternative”. Conti correnti, aumenti fino al 15%

Altroconsumo ha realizzato uno studio, volto a fotografare il cambiamento dei costi dei conti correnti nell’ultimo anno (analizzando gli ICC indicatori di costi pubblicati dalle banche tra maggio 2020 e maggio 2021), sia tramite sportello che online, e verificare al contempo il livello di soddisfazione dei clienti nei confronti delle banche.

Dal confronto tra l’indicatore di costo complessivo del 2021 rispetto a quello del 2020 emerge che per tutti e 20 i conti considerati i costi sono aumentati per quasi tutti i profili. Abbiamo diviso i costi dei conti correnti con operazioni a sportello da quelli con operazioni online, per capire quali erano aumentati maggiormente. Gli aumenti più consistenti hanno riguardato i costi dei conti con operazioni online, cresciuti dall’11 al 15%, a seconda dei profili, rispetto allo scorso anno. Alcuni conti che erano a costo zero per l’operatività online non lo sono più, in qualche caso il costo è letteralmente raddoppiato. I costi dei conti con operazioni a sportello crescono meno, ma restano comunque ben più alti rispetto all’online.

I costi non sono l’unico elemento di valutazione di un istituto di credito. La soddisfazione per la qualità dei prodotti e dei servizi offerti dalla banca ha anch’essa un ruolo rilevante.

Trasparenza, costi percepiti, servizio clienti e home banking sono i quattro parametri che abbiamo chiesto di valutare puntualmente, oltre a un giudizio sulla soddisfazione complessiva. Quello che è emerso da un sondaggio realizzato da Altroconsumo è che le migliori (Banca Popolare Etica, N26FinecoWidibaBanca FideuramBanca Mediolanum), tutte con un punteggio di soddisfazione complessiva superiore a 80 su 100, sono le banche alternative, in alcuni casi con operatività solo online, apprezzate soprattutto per la trasparenza e per l’home banking. Gli istituti con più sportelli sul territorio invece, pur sostanzialmente promossi dai clienti, si trovano decisamente più in basso nella classifica generale, penalizzati soprattutto dai costi: nessuno merita una valutazione complessiva a cinque stelle.

Latest News

Web TV