6.1 C
Milano
lunedì 5 Dicembre 2022

Banche europee, Scope: solide riserve di capitale contro prospettive più deboli

Milano – Le attuali posizioni patrimoniali delle principali banche europee sono tali da poter affrontare senza troppe preoccupazioni il peggioramento delle condizioni macroeconomiche, con il Vecchio Continente sul filo della recessione a causa della crisi energetica in corso. Lo afferma Scope Ratings in un nuovo report sul tema, sottolineando che dopo la crisi finanziaria globale le banche hanno notevolmente rafforzato i loro profili di solvibilità, costruendo buffer per assorbire potenziali perdite.

Allo stesso tempo, le autorità di vigilanza hanno continuato a spingere le banche a migliorare la qualità del loro capitale. Secondo l’agenzia di rating, le autorità di vigilanza sono state “pragmatiche”, e hanno ad esempio fornito assistenza alle banche durante la pandemia affinché gli istituti potessero continuare a sostenere l’economia. “I divieti generali di distribuzione del capitale non sono stati apprezzati dagli investitori azionari, ma hanno sostenuto il credito”, si legge nel report.

“Questa volta, le autorità di regolamentazione hanno indicato che è probabile che perseguano un approccio banca per banca esortando le banche a essere prudenti nell’ambiente attuale – ha affermato Pauline Lambert, direttore esecutivo del team delle istituzioni finanziarie di Scope – Ma ora la situazione è più complessa poiché le banche centrali stanno affrontando un’inflazione elevata. Ad esempio, non abbiamo ancora visto alcun rollback degli aumenti annunciati dei tassi di riserva di capitale anticiclica”.

Latest News