21.3 C
Milano
sabato 28 Maggio 2022

Avio: 2021 in linea con guidance, dividendo di 0,178 euro

Milano – Il consiglio di amministrazione di Avio, società quotata su Euronext STAR Milan e attiva nella realizzazione e nello sviluppo di lanciatori spaziali e sistemi di propulsione solida e liquida per il trasporto spaziale, ha approvato il bilancio al 31 dicembre 2021. L’anno si è chiuso con ricavi netti pari a 312 milioni di euro, in flessione del 3% rispetto all’esercizio precedente e in linea con la guidance per il 2021 (300-330 milioni di euro) per via del focus sulle attività di ritorno al volo di Vega, con 3 missioni di successo nel 2021 in circa 6 mesi. L’EBITDA Adjusted, pari a 38 milioni di euro, escludendo i costi non ricorrenti, è in diminuzione di circa 6 milioni di euro, pari al 13%, rispetto all’esercizio precedente e leggermente superiore alla guidance per il 2021 (35-37 milioni di euro). L’utile netto pari a 9 milioni di euro è in calo del 39% rispetto al 2020, leggermente inferiore alle previsioni (10-12 milioni di euro).

Sostanzialmente stabile la Posizione di Cassa Netta a 57 milioni di euro (rispetto ai 63 milioni di euro al 31 dicembre 2020), grazie all’apporto di cassa conseguente alla performance operativa, nonostante il livello degli investimenti (36,4 milioni di euro includendo la realizzazione del centro prove Space Propulsion Test Facility in Sardegna) e il pagamento del dividendo nel maggio 2021 per un importo di 7,3 milioni di euro. La società ha chiuso il 2021 con un portafoglio ordini pari a 877 milioni di euro, in incremento del 19% rispetto al 2020 e in linea con le indicazioni di guidance (850-900 milioni di Euro), grazie ad acquisizioni nell’esercizio superiori a 450 milioni di euro.

Il CdA ha approvato la guidance per i risultati annuali 2022, prevedendo: portafoglio ordini a 870-920 milioni di euro, ricavi per 330-350 milioni di euro, EBITDA Reported di 24-30 milioni di euro e utile netto di 5-10 milioni di euro. Il board ha anche deciso, sulla base dei risultati raggiunti, di proporre all’assemblea degli azionisti del 28 aprile 2022 di distribuire un dividendo per complessivi 4,5 milioni di euro (0,178 euro per azione – dividend payout ratio del 49,3%).

“Il 2021 ha rappresentato un anno molto difficile per il perdurare della pandemia di Covid-19 e per lo sviluppo della crisi Russo-Ucraina, che verso la fine dell’anno ha causato un forte aumento dei costi energetici – ha dichiarato l’AD Giulio Ranzo – In tale contesto Avio è tuttavia riuscita a raggiungere gli obiettivi stabiliti in guidance e a incrementare le prospettive di business a lungo termine grazie all’aumento significativo del portafoglio ordini e alla stabilità della cassa netta”.

“Benché lo scenario rimanga incerto nel breve termine a causa della crisi globale in atto, Avio intravede opportunità di crescita significative nel medio termine supportate da una domanda di mercato in chiara accelerazione (sia nel settore Spazio che nel settore Difesa), una capacità operativa dimostrata dai recenti successi di Vega ed una struttura finanziaria resistente agli imprevisti”, ha aggiunto Ranzo.

Nella nota sui conti Avio specifica che importa dall’Ucraina il motore principale dello stadio superiore di Vega AVUM. “Al momento le circostanze in atto non pregiudicano la continuità delle operazioni industriali – viene specificato – La situazione è costantemente monitorata al fine di valutare eventuali impatti e, se necessarie, azioni a protezione delle attività nel medio termine”.

Latest News