6 C
Milano
venerdì, Dicembre 3, 2021

Atlantia, la quota di Hochtief potrebbe essere ceduta

Atlantia potrebbe cedere la propria partecipazione di circa il 16% nel capitale del gruppo tedesco delle costruzioni Hochtief. Secondo quanto risulta ad alcune fonti sentite da Bloomberg, dal momento che non viene considerata più strategica nell’ambito di una riorganizzazione del proprio portafoglio dopo la cessione di Autostrade per l’Italia (ASPI), la partecipazione, ridotta rispetto all’originale 24%, potrebbe essere valutata intorno a 750 mln di euro.

 “La quota in Hochtief non è strategica... e il gruppo sta valutando di uscire dal business delle costruzioni in futuro”, ha detto una delle fonti. Non è ancora stata presa una decisione definitiva sulla potenziale vendita della quota di Hochtief e non c’è urgenza, ha detto un’altra fonte. Nessun commento da Hochtief sulla questione.

Atlantia ha acquistato il 23,9% di Hochtief nel 2018 nell’ambito dell’accordo per rilevare l’operatore autostradale spagnolo Abertis insieme alla spagnola Acs. Al momento possiede una quota del 15,9%, che ai prezzi attuali di mercato vale circa 750 milioni di euro. Il gruppo italiano è il secondo azionista nella società tedesca dopo Acs che possiede il 50,4%.

Secondo quanto riportato da Reuters, inizialmente l’investimento avrebbe dovuto mirare a sviluppare nuovi progetti di costruzione di tipo verde, ma Abertis ha optato per una differente direzione, con acquisizioni di asset autostradali, tra i qualiquella nel 2020 dell’operatore di tunnel statunitense Elizabeth River Crossing.

Le fonti hanno affermato che il gruppo stava cercando di espandere la sua unità di pagamenti digitali Telepass, anche attraverso acquisizioni in Europa, e potrebbe di conseguenza prendere in considerazione lo sviluppo di una rete di piccoli aeroporti legati al business leisure. L’anno scorso Atlantia ha accettato di vendere una quota del 49% di Telepass per oltre 1 miliardo di euro per trasformare l’unità in una piattaforma multiservizi paneuropea per consumatori e imprese. Il gruppo sta anche valutando nuovi investimenti in asset autostradali e potrebbe avventurarsi in attività legate alla sostenibilità come le energie rinnovabili e i progetti di mobilità sostenibile, affermano le fonti.

Latest News

Web TV