6.1 C
Milano
lunedì 5 Dicembre 2022

Assogestioni, giù la raccolta a settembre: effetto mercato impatta su masse, resistono fondi azionari

Milano – A fine settembre il patrimonio gestito dell’industria del risparmio ammonta a 2.197 miliardi, con un dato di raccolta netta pari a -3,3 miliardi. L’effetto più influente sull’andamento delle masse è quello del mercato, che secondo le stime dell’Ufficio Studi di Assogestioni è pari a -3,6 per cento. Tra i fondi aperti, resta in positivo, seppur di poco, la raccolta dei fondi azionari (+60 milioni), mentre tornano in negativo gli obbligazionari (-1,8 miliardi). Segno meno anche per i fondi aperti (-2,6 miliardi euro) così come per la raccolta netta dei fondi flessibili (-1 miliardi di euro) e bilanciati (-700 milioni euro).

Sostanzialmente invariata la fotografia dei fondi chiusi, con +9 milioni di euro raccolti a settembre. A fine mese, il patrimonio totale delle gestioni collettive è di 1.156 miliardi euro, equivalenti al 52,6% delle masse. Anche le gestioni di portafoglio hanno registrato un saldo lievemente negativo a settembre, per -700 milioni di euro, risultato di 850 mln euro di deflussi sul fronte istituzionale e di +150 milioni di euro raccolti sul fronte retail. Il patrimonio complessivo delle gestioni di portafoglio ammonta così a 1.041 miliardi euro a fine settembre, pari al 47,4% del totale. “I dati dell’industria di settembre confermano l’impatto di mercati finanziari caratterizzati da perdurante volatilità e forti ribassi. Ciononostante, il risparmio gestito continua a mandare segnali di resilienza”, sottolinea Alessandro Rota, Direttore Ufficio Studi Assogestioni.

Latest News