7.9 C
Milano
lunedì 5 Dicembre 2022

Ansaldo, aumento capitale: 26 mln a fine mese in lavori pregressi, aut aut di Marino entro dicembre

Milano – L’Amministratore delegato di Ansaldo Energia Giuseppe Marino ha riferito, all’ultimo incontro con i sindacati, che o Cassa depositi e prestiti deciderà l’aumento di capitale dell’azienda entro l’anno, oppure darà le sue dimissioni il primo gennaio. La società, produttrice di turbine a gas, ha subito pesantemente gli effetti dell’enorme aumento dei prezzi dell’energia, ma anche delle decisioni dell’Unione europea sulla decarbonizzazione. Ai rappresentanti dei sindacati, Marino ha detto che è appena arrivato l’anticipo per la realizzazione di quattro turbine da consegnare all’Azerbaigian (circa 4 milioni di euro). Mancano ancora, però, le commesse italiane.

Quanto alla mancanza di liquidità, Marino ha spiegato che una boccata di ossigeno arriverà entro fine mese: 26 milioni di euro in pagamento di lavori pregressi. Nel comunicato diffuso dai sindacati al termine dell’incontro, si riferisce che l’Ad si è personalmente impegnato a fare il possibile per risolvere i gravi problemi aziendali, affermando che “se entro il 31 dicembre 2022 non avverrà la ricapitalizzazione, il primo di gennaio 2023 si dimetterà. Dicendo questo ha stretto la nostra mano” di fronte a tutti i lavoratori presenti. “A noi interessa solo salvare l’Ansaldo e tutti i suoi lavoratori e lavoratrici – si legge –, non ne facciamo e non ne faremo mai una questione personale”.

Latest News